Dalla personalità poliedrica e con la mente in continuo movimento, Salvatore Paci comincia la sua carriera di scrittore con "Biglietto di andata e ritorno", il primo dei tre thriller (gli altri sono "2012" e "Il codice Moncada") dedicati alla "sua" Caltanissetta e al simpatico personaggio di Antonio La Mattina.
Conclusa la trilogia, si dedica ai romanzi ambientati all'estero come il thriller psicologico "La collezionista", "Il castello della follia" e "Perché tu sei mia".
Al momento scrive per la Newton Compton che di recente ha acquistato i diritti di "Io dormo da sola", un romanzo d'atmosfera scritto a quattromani con Emanuela Baldo, in poco tempo diventato un successo del passaparola.

 

 

 

Salvatore Paci ha deciso di scrivere una serie di romanzi brevi dedicati alla propria città, Caltanissetta. E ha deciso di farlo utilizzando lo pseudonimo Qalat.

In queste opere i protagonisti si muoveranno nella Caltanissetta del passato, con le vie di quel tempo e con la quotidianità che la contraddistinguevano.

Gli affezionati lettori di Salvatore Paci, durante la lettura, non solo si sentiranno proiettati in una fantastica atmosfera, ma ritroveranno alcuni "volti noti" le cui gesta sono state descritte in altri romanzi.

Manca poco alla pubblicazione del primo libro della serie, e noi vi terremo informati tramite questo sito e i social ad esso abbinati.